enit

Capitalizzazione dei risultati

Il progetto non prevede la realizzazione di nuovo modo di misurare la capacità di innovazione, ma parte da progetti, iniziative, metodologie ed esperienze dei partner già esistenti permettendone la trasferibilità all’interno dell’area SEE. Sono considerati rilevanti i risultati di analisi delle misure esistenti a sostegno all’innovazione e dello sviluppo del tasso Technology Innovation Assessment Scoreboard Scoreboard (TIAS) e dello strumento and Self-Assessment Tool (SAT).

I partner sono coinvolti nell’Obiettivo 3, FP7, CIP e in progetti nazionali per i quali cerchiamo opportunità di capitalizzazione dei risultati esistenti (ad esempio pratiche di valutazione moderna per i programmi di RTD o una metodologia per supportare le start up tecnologiche). Nel progetto Pro INNO REGplus, incentrato sul rafforzamento dei sistemi regionali di innovazione, AREA m ha infatti lavorato con successo sulla misurazione di un indice di innovazione regionale su scala minore e, questo, conferisce al partner il ruolo di leader nel WP3.

UEFISCDI, MID Pannon e APERM sono partner in 3 progetti SEE ancora in corso;  FIDIBE LP ha un ruolo di osservatore. I loro risultati sono utilizzati come input per l’analisi delle attività esistenti per sostenere l’innovazione nel progetto FINNO (SEE-IFA network: meccanismi di finanziamento per le PMI; FIDIBE: analisi dell’efficacia di parchi industriali per le attività innovative nelle PMI; INTERVALUE: possibilità di trasferimento della R&S nelle idee di prodotto).

Tutti i partner sono coinvolti nell’elaborazione di strategie di innovazione nazionali o regionali e forniscono un contributo diretto per realizzare utili raccomandazioni da tenere in considerazione nella formulazione di politiche nazionali. Come membri del Comitato FINNO, i partner condividono le esistenti misure tra i paesi dell’Europa sudorientale e hanno la possiblità di utilizzare tali raccomandazioni nella realizzazione delle future politche di innovazione.

La diffusione dei risultati è demandata agli attori strategici (ministeri) e operativi a sostegno dell’innovazione, che li presenteranno in maniera personalizzata, con eventi ad hoc e attraverso i canali di comunicazione ordinari. Inoltre, ogni partner utilizzerà i propri network di cui sono membri.

ago 29, 2011 by admin